La Comunità educativa 1 è una struttura residenziale che accoglie bambini e bambine in condizioni di disagio, vittime di deprivazioni, maltrattamenti ed abusi in età compresa tra i 3 ed gli 11 anni al momento dell’ammissione. Lo scopo della comunità è quello di sostituire temporaneamente la famiglia di origine per il tempo necessario al superamento delle difficoltà dei genitori o all’individuazione di soluzioni alternative quali affido ed adozione. La Comunità costituisce un contesto capace di fornire ai bambini la protezione, l’accudimento e la cura necessaria per il superamento delle condizioni di pregiudizio vissute, rappresentando una funzione terapeutica per la riparazione del trauma subito. Nell’intento di limitare le carenze di una struttura con operatori turnanti, l’organizzazione garantisce la stabilità del personale educativo per permettere ai bambini una relazione privilegiata e continua con lo stesso adulto dal momento dell’ingresso all’uscita dalla Comunità.